Cronoscalata della Castellana, Fattorini vince sotto la pioggia

Il pilota di Porano fa sua la corsa in salita confermandosi grande protagonista anche con il terreno viscido. Terzo l’eugubino Rampini

ORVIETO– Michele Fattorini profeta in patria e sotto la pioggia. Il pilota poranese ha fatto sua l’edizione 2017 della Cronoscalata della Castellana, la corsa in salita organizzata dalla stessa organizzazione  il patrocinio del Comune di Orvieto e del’Automobile Club Terni, con doppia validità per il Trofeo Italiano Velocità Montagna.

Dopo qualche brivido iniziale per lo spegnimento della vettura, il pilota portacolori della Speed Motor  ha rimontato e vinto all’esordio sulla Osella FA 30 Zytek, con il miglior tempo in gara 2 di 3’24”13.  Fattorini  ha dominato entrambe le salite di gara sui 6.190 metri della Sr79, tra le località San Giorgio e Colonnetta di Prodo. Sul podio assoluto sono saliti  il salernitano Cosimo Rea su Ligier  Honda e l’eugubino Giovanni Rampini al volante della Osella PA 21 EVO Honda del Team Faggioli. Le condizioni meteo hanno consigliato invece  il veneto Denny Zardo,  vincitore e recordman del 2016 di non prendere il via.  Il pesarese Gabriele Giardini vincitore della classe N1600 sulla Citroen Saxo, ha vinto il “Memorial Attilio Broccolini” l’indimenticato amico della gara e grande appassionato a cui è dedicato l’ambito trofeo assegnato al migliore di classe N1600.

Con il 4° tempo assoluto e primo tra le auto coperte ha vinto il gruppo E1 in casa Daniele Pelorosso sulla Renault Clio RS, vettura appena rivisitata e decisamente incisiva come ha dimostrato nelle due precedenti gare disputate e confermato con il successo sul bagnato.

Classifica primi 10: 1 Fattorini (Osella FA 30 Zytek) in 7’01”32; 2 Rea (Ligier JS49 Honda) a 11’74; 3 Rampini (Osella PA 21 EVO Honda) a 17”56; 4 Pelorosso (Renault Clio RS) a 38”62; 5 Manzoni (Osella PA 21 EVO Honda) a 1’03”20; 6 Scappa (MINI John Cooper Works) a 1’06”56; 7 Bottura (Radical SR4) a 1’07”63; 8 Ghizzoni (Renault New Clio ) a 1’09”89; 9 Rossi (Subaru Impreza) a ;1’12”95; 10 Celli (Peugeot 106) a 1’16”86;
Autostoriche: 1° Raggruppamento Tignonsini (Abarth 1000) in 10’18”34; 2° Raggr. “Leopard” (A.R. Giulia Super) 10’04”60; 3° Raggr. Valzano (Porche Carrera RS) 8’42”36; 4° Raggr. Paloschi (Peugeot 205) 8’36”20

Top
×
Ciao..... Ti possiamo aiutare?